Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ha approvato un piano di investimenti per 600 milioni di euro sul patrimonio culturale italiano. Dai parchi archeologici ai teatri, dalle biblioteche ai musei: fondi, immediatamente disponibili, che finanziano interventi in tutta Italia tra cui il più importante piano antisismico per i musei e i luoghi della cultura statali.

Si tratta di Fondi immediatamente disponibili, come si legge in una nota del Ministero, per realizzare interventi in tutta Italia. Interventi che comprendono il più importante piano antisismico finora finanziato sul patrimonio museale statale, una serie di azioni per la riqualificazione delle periferie urbane e numerosi restauri di beni culturali segnalati dal territorio.

Il piano, che attinge al Fondo per gli investimenti e lo sviluppo infrastrutturale del Paese istituito dalla legge di bilancio 2017, risponde a una visione organica che considera strategico il ruolo del patrimonio culturale nelle politiche di tutela, sviluppo e promozione dei territori.

Share