Roma, 23 Novembre.

La Regione Lazio, sul proprio sito istituzionale, ha comunicato nei giorni scorsi che saranno stanziati19 milioni di euro tra finanziamenti a tasso zero e fondo perduto finalizzati all’investimenti nel settore della ricettività alberghiera e dei beni culturali. Tale erogazione potrà consentire, a chi ha una struttura ricettiva, di poter rinnovare gli immobili abbattendo le barriere architettoniche o per aprire un centro benessere.
Viene quindi specificato che, per “Turismo e Beni Culturali” saranno stanziati 15 milioni di euro. Di questi, 11 milioni sono fondi europei del Por-Fesr 2014-2020 e 4 milioni risorse regionali. Saranno erogati a fondo perduto.
Il Comunicato della Regione spiega che “Per quanto riguarda il turismo: possono essere presentati progetti che puntino all’efficientamento energetico delle strutture alberghiere in un’ottica di maggiore sostenibilità e compatibilità ambientale; alla realizzazione di servizi digitali per il turismo, come piattaforme digitali integrate; o al miglioramento dell’offerta di ricettività alberghiera: ad esempio per quel che riguarda l’accessibilità delle strutture per i diversamente abili, il miglioramento dei servizi legati all’enogastronomia e all’Italian Style e l’adeguamento dell’offerta per intercettare il segmento congressuale e business e il turismo di fascia alta”.
Mentre per quel che concerne i Beni Culturali “i progetti presentati – sottolinea la nota- potranno riguardare il miglioramento delle tecnologie relative a conservazione e restauro dei Beni Culturali o alla loro valorizzazione, fruizione e gestione (tecnologie per la digitalizzazione e la classificazione, realtà aumentata, Qrcode, realtà virtuale ecc.). Destinatari del bando sono le micro, piccole, medie Imprese (Mpmi), le grandi imprese, gli organismi di ricerca e diffusione della conoscenza e le loro eventuali aggregazioni temporanee.”
L’avviso pubblico verrà pubblicato entro la fine di Novembre 2017, la presentazione delle richieste seguirà la procedura “a sportello” e le domande di accesso all’agevolazione potranno essere presentate esclusivamente per via telematica, in due fasi.
Andrà prima compilato il formulario disponibile on-line nella piattaforma GeCoWEBaccessibile dal sito www.lazioinnova.it nella pagina dedicata, a partire dalle ore 12.00 del 5 Dicembre 2017.

Piccolo Credito Turismo”, è invece il bando riferito al settore alberghiero, e costituisce la parte riservata al comparto (per 4 milioni di euro) del Fondo Rotativo per il Piccolo Credito (la cui dotazione è di circa 39 milioni di euro), che è uno degli interventi del Programma Fare Lazio (operativo sulla piattaforma telematica www.farelazio.it.La misura destina, spiega il comunicato, 4 milioni di euro alle imprese del settore turistico per investimenti nelle strutture ricettive alberghiere localizzate nel Lazio. Possono partecipare Pmi costituite da almeno 36 mesi del settore turistico per ottenere finanziamenti a tasso zero da un minimo di 10.000 a un massimo di 50.000 euro (durata minima: 12 mesi, massima: 36 mesi). Il bando è già aperto e attivo”.

(Fonte Regione Lazio www.regione.lazio.it )