Roma, 27 Novembre.

Lo scorso 20 Novembre, l’Anac, Agenzia per la Coesione Territoriale e Dipartimento per le Politiche di Coesione della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Istat ed i Ministeri dell’Economia, dell’Interno e della Giustizia hanno firmato un Protocollo di intesa atto “a definire e sperimentare si legge nel comunicato ANAC, un set di indicatori per la misurazione di fenomeni corruttivi. Obiettivo dell’intesa, che punta a sviluppare una metodologia di riferimento in ambito europeo, è la promozione del progetto ‘Individuazione di indicatori di rischio corruzione e di prevenzione e contrasto nelle amministrazioni pubbliche”.
Un gruppo di lavoro – continua il comunicato – composto dai vari aderenti e coordinato dall’Anac, lavorerà per disporre una apposita strumentazione analitica in grado di fornire una quantificazione dei rischi e delle misure di contrasto messe in atto dalle varie amministrazioni dello Stato. Per raggiungere tale obiettivo le istituzioni collaboreranno alla creazione di apposite banche dati, che saranno aggiornate con regolarità e rese disponibili tramite piattaforme di libero accesso. Nel tempo altre Amministrazioni potranno aderire al Protocollo.

In allegato il protocollo sottoscritto il 20 Novembre 2017.


(fonte Anac www.anticorruzione.it )