Roma, 7 Novembre.

L’Osservatorio OICE/Informatel sulle gare pubbliche di ingegneria e architettura ha pubblicato le anticipazione dei dati relativi al mese di Ottobre.
La nota mette in evidenza che “con Ottobre, dopo la leggera flessione di Settembre, riprende l’andamento positivo del mercato della sola progettazione: in ottobre sono state bandite 348 gare, per un importo di 41,8 milioni di euro. Rispetto al precedente mese di settembre +27,0% in numero e +11,4% in valore. Il confronto con ottobre 2016 vede ancora un incremento del 27,0% in numero e un +10,6% in valore. Il bilancio complessivo del 2017 è largamente positivo: rispetto ai primi 10 mesi del 2016 nel 2017 i bandi di sola progettazione sono cresciuti del 28,7% in numero e dell’89,5% in valore”.
Viene evidenziato che “il numero delle gare è stato di 575 per un importo 61,9 milioni di euro, +23,7% in numero e + 10,6% in valore sul precedente mese di settembre, e +9,5% in numero e +21,2% in valore su ottobre 2016. I primi dieci mesi del 2017 si chiudono con un +6,9% in numero e un +26,0% in valore sugli stessi mesi del 2016.
I bandi per appalti integrati, inoltre, rilevati ad ottobre sono stati 10, con un valore complessivo di 125,2 milioni di euro. Dei 10 bandi 5 hanno interessato i settori speciali, per un importo di 112,6 milioni di euro, e 5 i settori ordinari, per 12,6 milioni di euro. Un dato irrilevante che conferma l’inutilità della modifica apportata con il decreto correttivo del Codice appalti.”
Si sottolinea, infine, che “Sono sempre troppo elevati i ribassi con cui le gare vengono aggiudicate (si tratta di dati relativi a tutti i servizi e non soltanto alle progettazioni): a fine ottobre il ribasso medio sul prezzo a base d’asta per le gare indette nel 2014 è al 30,2%, per quelle indette nel 2015 al 40,0%; le gare pubblicate nel 2016 danno un ribasso che arriva al 42,5%, anche quelle pubblicate nel 2017 danno un ribasso medio del 42,5%”.

(Fonte e dati Oice www.oice.it )