Roma, 20 Settembre.

L’Istat, con la nota diffusa lo scorso 17 Ottobre, ha comunicato che rispetto a Luglio 2017, per quel che concerne i prodotti industriali, ad Agosto si registrata una crescita sia per le esportazioni con un valore pari +4,2% sia per le importazioni con un valore pari al +3,5%.
L’Istituto di statistica evidenzia che “L’aumento congiunturale dell’export coinvolge sia i mercati Ue (+4,3%) sia l’area extra Ue (+4,0%). Tutti i raggruppamenti principali di industrie sono in espansione, in particolare i prodotti energetici (+12,5%) e i beni intermedi (+5,9%)”.
Nel trimestre Giugno-Agosto 2017, rispetto al trimestre precedente, l’export è risultato in leggera flessione (-0,2%) ed è sintesi del calo delle vendite dell’area extra Ue (-1,7%) e dell’aumento di quelle dell’area Ue (+1,0%). Nello stesso periodo le importazioni registrano una crescita (+0,9%).
Specifica la nota che “Ad agosto 2017 la crescita tendenziale dell’export si mantiene positiva (+8,4%) e riguarda, con intensità simile, sia l’area Ue (+8,7%) sia quella extra Ue (+8,1%); l’aumento dell’import (+8,2%) è determinato dall’espansione degli acquisti da entrambe le aree di sbocco (+9,8% per l’area Ue e +6,0% per l’area extra Ue)”.
I comparti che hanno evidenziato in misura più rilevante la crescita tendenziale dell’export sono quelli delle sostanze e prodotti chimici (+17,8%), i prodotti delle altre attività manifatturiere (+12,6%), i metalli di base e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti (+12,5%), articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici (+11,7%), macchine e apparecchi n.c.a. (+10,1%) e prodotti alimentari, bevande e tabacco (+9,1%).
Riguardo all’Europa, la nota segnala la marcata crescita tendenziale delle esportazioni verso Francia (+8,9%) e Spagna (+9,2%).
Ad agosto 2017 il surplus commerciale è stato di 2,8 miliardi (+2,5 miliardi ad agosto 2016).
L’Istituto di statistica evidenzia, inoltre, che “Nei primi otto mesi dell’anno l’avanzo commerciale raggiunge 28,4 miliardi (+50,8 miliardi al netto dei prodotti energetici) con una crescita sostenuta sia per l’export (+7,6%) sia per l’import (+10,9%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente”.
Nel mese di Agosto 2017 l’indice dei prezzi all’importazione dei prodotti industriali è diminuito dello 0,1% rispetto al mese precedente e aumentato dell’1,3% nei confronti di Agosto 2016.

(Dati e fonte Istat www.istat.it )