Roma, 31 Ottobre.

Lo scorso 26 Novembre il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) ha comunicato che dal 1° Novembre 2017 le fatture emesse per i corrispettivi inerenti le attività svolte dal GSE per i cambi di titolarità (a carico dell’operatore ai sensi del DM 24 dicembre 2014) dovranno essere pagate esclusivamente mediante il nuovo sistema pubblico pagoPA, attraverso le modalità previste dalle banche e dagli altri prestatori di servizi di pagamento (PSP) aderenti.
Viene evidenziato che l’elenco aggiornato di tutti i PSP è disponibile è verificabile al seguente link

http://www.agid.gov.it/agenda-digitale/pubblica-amministrazione/pagamenti-elettronici/psp-aderenti-elenco
Al fine di effettuare il pagamento- sottolinea la nota del GSE- occorre utilizzare il Codice Avviso di Pagamento oppure il QR Code o il Codice a Barre presenti sull’avviso di pagamento allegato alla fattura.”
La nota evidenzia che “pagoPA è un sistema pubblico – composto di regole, standard e strumenti definiti dall’Agenzia per l’Italia Digitale e accettati dalla Pubblica Amministrazione e dai PSP aderenti all’iniziativa – che garantisce a privati e aziende di effettuare pagamenti elettronici alla PA in modo sicuro e affidabile, semplice e in totale trasparenza nei costi di commissione. Si tratta di un’iniziativa promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri alla quale tutte le PA sono obbligate ad aderire.”

(Fonte GSE www.gse.it )