Roma, 16 Ottobre.

La Regione Marche ha comunicato, sul proprio sito istituzionale, che dal prossimo 1 Novembre potrà essere trasmessa via telematica all’Asur (Anagrafe Sanitaria Unica Regionale) del territorio marchigiano, la notifica preliminare dei lavori nei cantieri edili in essere sulla Regione. L’obbligo di trasmissione è previsto dal Testo Unico sulla Sicurezza negli ambienti di lavoro a carico di tutti i committenti di lavori edili al fine di snellire le procedure a favore degli utenti e avere un maggior controllo sulla sicurezza dei cantieri.
“La nuova procedura, spiega la nota della Regione Marche, prevede un modello unico regionale di notifica preliminare da utilizzare attraverso l’invio telematico agli organi istituzionali competenti (Servizi di Prevenzione delle Aree Vaste dell’ASUR e Ispettorato Territoriale del Lavoro). Dal 1° novembre al 31 dicembre 2017 è prevista la fase sperimentale”.
In questi 60 giorni gli i committenti o responsabili dei lavori edili potranno trasmettere online la notifica del cantiere avendo fatto preliminarmente la richiesta certificata per avere le credenziali di accesso al sistema al sito telematico www.marcheprevenzione.it Gli stessi utenti potranno comunque anche utilizzare i tradizionali sistemi di invio (raccomandata, Pec, ecc.).
Viene però specificato che dal 1° Gennaio 2018 l’invio online tramite piattaforma telematica sarà il solo modo possibile al fine di notificare l’apertura di un cantiere edile, sia esso pubblico che privato, nel territorio regionale.
Per consentire l’inserimento telematico delle informazioni previste, evidenzia la nota della Regione, è stata sviluppata la piattaforma web “Marche Prevenzione” in accordo con l’ufficio operativo del Comitato regionale di coordinamento per la prevenzione nei luoghi di lavoro. Un tavolo tecnico, costituito dai referenti della Regione Marche, della direzione regionale di Inail e Inps, della Direzione Interregionale del Lavoro e dall’Asur Marche, ha condiviso gli obiettivi e le modalità tecniche di trasmissione della notifica in modalità online.”
A cura di Regione ed ASUR, conclude il comunicato regionale, è stato definito inoltre un calendario di incontri informativi per la pubblicizzazione della procedura Notifiche Online rivolti a tutti i soggetti interessati: associazioni di categoria, ordini professionali, organismi bilaterali, Comuni (Anci), Province, Ufficio Regionale per la ricostruzione post-sisma, OO.SS.

(Fonte Regione Marche www.regione.marche.it  )