Roma, 10 Ottobre.

Lo scorso 6 Ottobre è stato siglato il protocollo d’intesa tra l’Associazione Nazionale Comuni Italiani (Anci) e l’Istituto per il Credito Sportivo (ICS), insieme al ALES Arte Lavoro e Servizi S.p.A. (società del MiBACT) che prevede di finanziare 10 milioni di euro di mutui agevolati da erogare ai Comuni al fine di completare interventi di manutenzione, riqualificazione e restauro sulle emergenze architettoniche e archeologiche sui territori pertinenti, grazie a donazioni private attraverso l’Art bonus
L’accordo sottoscritto prevede per i Comuni un portafoglio di 10 milioni di euro di mutui a condizioni vantaggiose. Viene sottolineato che la metà dell’importo massimo totale previsto è destinato ai piccoli Comuni.
Ogni intervento di restauro sarà potrà avere le somme erogate per un importo massimo di 500 mila euro su un solo intervento e sulla base di piani definitivi approvati (con le necessarie autorizzazioni). La condizione per il finanziamento è che i Comuni interessati abbiano ottenuto donazioni private grazie a meccanismo dell’Art Bonus per un importo almeno pari al 60% del costo dell’intervento.
Per le erogazioni di somme superiori, l’Istituto per il Credito Sportivo è disponibile al finanziamento della quota aggiuntiva senza alcun limite d’importo, ad un tasso d’interesse che sarà fissato definitivamente dall’ICS in sede di stipulazione del mutuo.
Le richieste per il mutuo dovranno essere inoltrate entro tre anni dalla sottoscrizione del Protocollo d’intesa per il finanziamento di interventi fino alla concorrenza dell’importo massimo complessivo dei mutui. Se prima della scadenza dei tre anni il mutuo massimo risulta estinto o impegnato a causa delle richieste pervenute l’ICS, dopo adeguate valutazioni, prenderà in considerazione di poter integrare l’importo complessivo.
Qualora, prima di tale scadenza, il predetto importo massimo complessivo di mutui risulti esaurito o comunque impegnato a fronte delle domande di mutuo pervenute, l’Istituto, valutate a proprio insindacabile giudizio le condizioni del mercato finanziario cui sono inscindibilmente connesse le proprie operazioni creditizie, esaminerà la possibilità di integrare il predetto importo.