Roma, 15 Settembre.

Lo scorso 6 Settembre la Commissione Urbanistica del Consiglio regionale del Piemonte ha approvato il via la delibera sul regolamento edilizio tipo nonché ha approvato disegno di legge al fine di licenziare la nuova cartografia regionale.

Il Regolamento edilizio approvato in Commissione Urbanistica va a recepire del Regolamento edilizio tipo, previsto da una norma statale, che uniforma la terminologia tecnica su tutto il territorio nazionale.

L’Assessore all’Ambiente e all’Urbanistica della Regione Alberto Valmaggia, ha precisato  che “il Piemonte è una delle poche Regioni che sin dal 1999 si era dotata di un proprio regolamento edilizio tipo, siccome la tempistica per l’adeguamento dei regolamenti edilizi comunali è di soli 180 giorni, con un emendamento si è stabilito che il termine dei sei mesi valga per la predisposizione dello schema per adeguare il regolamento comunale alla norma nazionale. Dopo questa fase transitoria, l’adeguamento vero e proprio dei singoli regolamenti edilizi comunali verrà realizzato in occasione della prima variante generale.”

Viene così ribadito che Dopo questa fase transitoria, l’adeguamento vero e proprio dei singoli regolamenti edilizi comunali verrà realizzato in occasione della prima variante generale.

Contestualmente è stato approvato il testo del disegno di legge 249 sulla creazione della “Infrastruttura regionale per l’informazione geografica”. Valmaggia ha sottolineato che “Questa nuova infrastruttura regionale  permetterà di rendere open source, cioè disponibili a tutti, i dati cartografici relativi al territorio piemontese”.

(Fonte Regione Piemonte http://www.cr.piemonte.it )