Roma, 14 Luglio.

Sul sito istituzionale del Commissario straordinario per la ricostruzione sisma 2016 viene comunicato che è stato sottoscritto, lo scorso 4 Luglio, un protocollo d’intesa fra il Cup  (Comitato unitario delle professioni) e il Commissario straordinario per la ricostruzione, Vasco Errani. Il testo prevede “una collaborazione più incisiva degli iscritti agli albi per accelerare le operazioni di messa in sicurezza dei territori”.
Obiettivo dell’accordo – spiega la nota – è istituire un elenco speciale di tutti i professionisti abilitati che abbiano ricevuto l’incarico da soggetti privati a svolgere i lavori di ricostruzione o riparazione e ripristino degli immobili danneggiati dal sisma”. La “lista” sarà gestita dal Commissario straordinario, che individuerà i criteri generali e i requisiti minimi per l’iscrizione dei professionisti all’ elenco e disciplinerà il contributo pubblico ed aggiuntivo per la ricostruzione “al fine di evitare la concentrazione di incarichi professionali ed assicurare massima trasparenza nelle operazioni di ricostruzione, in raccordo con le autorità preposte per lo svolgimento di attività di prevenzione contro le infiltrazioni della criminalità organizzata”.
L’accordo prevede, oltre al censimento dei danni,  di disciplinare “il numero massimo di incarichi specialistici, ridefinire i compensi dei professionisti parametrandoli in misura percentuale all’importo dei lavori ed istituire un Osservatorio Nazionale della ricostruzione post-sisma, che vigili sull’attività dei professionisti”.

(Fonte Commissario straordinario per la ricostruzione www.sisma2016.gov.it )