Roma, 12 Luglio.

Il Gse ha aggiornato il Contatore che consente di visualizzare i principali dati relativi all’andamento del Conto Termico (DM 16 febbraio 2016).
Il Gestore dei Servizi Energetici nella nota diffusa il 6 Luglio scorso ha comunicato che “Dal 31 Maggio 2016 sono arrivate al GSE circa 26.140 domande, per un totale di 119 milioni di incentivi richiesti. Fra questi, 58 milioni relativi a richieste di soggetti privati e 61 milioni relative a richieste della Pubblica Amministrazione (di cui 45,6 milioni mediante prenotazione)”.
Viene sottolineato che “Dall’avvio del meccanismo al 1° Luglio 2017, risultano quindi ammesse all’incentivo quasi 42.500 richieste, per un totale di circa 161 milioni di incentivi impegnati, di cui 140 in accesso diretto. Complessivamente, 111 milioni sono afferenti a interventi effettuati da privati e 50 a quelli realizzati dalle PA (di cui 21 milioni mediante prenotazione).
Limitatamente agli incentivi riconosciuti in accesso diretto, spiega ancora la nota, l’impegno di spesa annua cumulata per il 2017 è di 61,3 milioni, di cui 49,2 per i privati e 12,1 per le PA mentre, per il 2018, è di 9,4 milioni di cui 8,1 per i privati e 1,3 per le PA”.
L’ammontare della spesa annua inerente agli incentivi richiesti mediante prenotazione è determinato all’avvio lavori, per la quota di acconto, e alla loro conclusione per il saldo.

(Fonte GSE www.gse.it )