Roma, 13 Giugno.

L’Agenzia delle Entrate, lo scorso 6 Giugno, ha pubblicato i dati dell’Osservatorio del Mercato immobiliare attinenti al periodo Gennaio-Marzo 2017.

Nel primo trimestre del 2017 il mercato immobiliare è cresciuto: le compravendite hanno fatto registrare l’8,6% nel settore del residenziale, e 10,8% nel settore terziario-commerciale e il 12,2% nel settore produttivo.

Da Gennaio a Marzo 2017 le abitazioni compravendute sono state 122 mila, facendo registrare, come sottolineato, una crescita dell’8,6% rispetto allo scorso anno ( ovvero10 mila in più ).

Per quanto riguarda le zone geografiche si registra l’aumento nelle isole (+11,9%), seguite dal Nord (+10%),  dal Centro (+8%) e dal Sud (+5,1).

Per quello che concerne le grandi città viene registrato il dato di crescita totale delle compravendite del 10% con 22.170 transazioni. Prima si è classificata Firenze (+16,5%) poi Genova (+15%), Milano (+13,8%) e Roma (+10,2%). Per le compravendite delle abitazioni viene registrato, infine, l’aumento del 9,8% della superficie di acquisto.

Il settore terziario-commerciale, per i dati riferiti al primo trimestre del 2017, ha fatto registrare un aumento del 10,8% (più di 20 mila unità immobiliari compravendute).

Nelle varie aree geografiche del Paese i tassi di crescita sono risultati omogenei ad eccezione delle isole, dove è stato rilevato un il rialzo che ha sfiorato il 15%. Gli uffici scambiati sono stati 2.363, in aumento del 19,2%, i negozi 6.216 con aumento del 3,2%, i depositi commerciali e autorimesse 10.867 in aumento dell’11,5%. E’ risultato in aumento, altresì, anche il settore produttivo con il 12,2% in più rispetto al 2016.

In allegato il rapporto dell’Agenzia delle Entrate – Osservatorio del Mercato immobiliare – inerente al periodo Gennaio-Marzo 2017.