Roma, 26 Giugno.

Il Ministero dell’Istruzione (Miur) ha sviluppato un progetto per la costruzione dei nuovi asili nido previsti dal Dlgs 65/2017 e attuativo della “Buona Scuola” grazie all’investimento Inail da 150 milioni di euro per il triennio 2018/2012. Viene specificato che i nuovi asili nido saranno prossimamente oggetto di un concorso di progettazione. La realizzazione di poli di infanzia per bambini da 0 a 6 anni va a potenziare la ricettività dei servizi al fine di incentivare e promuovere la continuità del sistema educativo scolastico italiano. Gli immobili atti alla ricezione dei bambini si dovranno organizzare in unico polo o in edifici limitrofi. Gli stessi plessi dovranno essere progettati secondo precise finalità ed essere costruiti secondo uno stesso percorso educativo anche in base all’età dei bambini Le risorse economiche saranno messe a disposizione dall’ Inail e con le stesse, potranno essere edificati, in ogni Regione, fino a un massimo di tre poli per l’infanzia. Il Ministero dell’Istruzione, successivamente, pagherà i canoni per la locazione. Lo scorso 21 Giugno, nella riunione dell’Osservatorio sull’Edilizia scolastica, sono stati fissati i criteri per l’assegnazione delle risorse economiche tra i quali: costi per edificare una nuova scuola, disponibilità di un servizio di trasporto per garantire collegamenti adeguati tra scuole e abitazioni; coinvolgimento del territorio dove il plesso sarà costruito. Viene infine specificato che sarà compito del Miur, nei prossimi mesi, bandire un concorso al fine di acquisire i progetti per i plessi inerenti alle aree e ai territori prescelti.