Roma, 12 Giugno.

Il Gse (Gestore servizi enegetici) e l’Enea, hanno pubblicato una guida recante “Enea e GSE – Linee guida alla presentazione dei progetti per il Programma per la Riqualificazione Energetica degli edifici della Pubblica Amministrazione Centrale PREPAC”. Il testo va a definire i progetti da presentare  all’ interno dei programmi annuali per la riqualificazione energetica degli edifici della Pubblica Amministrazione.

Le Linee guida pubblicate (che attuano l’art 16 del DM 16 Settembre 2016) vanno a descrivere le operazioni ammesse per il PREPAC, programma che si pone l’obbiettivo di efficientare il 3% in un anno della superficie del patrimonio edilizio dello Stato  che è prevista dalla Direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica.

Viene specificato che il D.lgs. 102/2014, con cui è stata recepita la direttiva europea, ha previsto per l’obbiettivo conseguito, uno finanziamento totale di 355 milioni di euro per gli anni 2014-2020.

Il documento, altresì, spiega le modalità di redazione della proposta progettuale, inerente ai contenuti minimi previsti nonchè alla documentazione necessaria con le relative schede.

Le linee guida, inoltre, forniscono le operazioni attinenti alla valutazione dei consumi energetici e all’utilizzo delle fonti rinnovabili e della cogenerazione, le modalità previste per il calcolo del risparmio energetico e delle emissioni di CO2 evitate nonché il costo del Kwh che è stato risparmiato.

Nel testo sono altresì riportati i criteri per la valutazione delle proposte e i piani di criteri valutati all’interno degli allegati delle schede preposte e le sintesi degli interventi.