Roma, 4 Maggio.

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato, sul proprio sito telematico, la pagina applicativa per poter richiedere il “Bonus del Sud” introdotto dalla Legge di Stabilità 2016 (L.208/2015) e poi modificata dal Decreto-Legge 29 Dicembre 2016, n. 243 e recante “interventi urgenti per la coesione sociale e territoriale, con particolare riferimento a situazioni critiche in alcune aree del Mezzogiorno e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.49 del 28 Febbraio 2017. E’ quindi operativo, a tutti gli effetti, il credito di imposta riconosciuto alle aziende del Sud, specificatamente nelle Regioni di Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Molise, Puglia, Sicilia, che vogliono investire in macchinari e beni strumentali nuovi. Viene altresì specificato che il Decreto è stato spiegato dall’Agenzia delle Entrate con la Circolare 12/E/2017. La pagina dedicata dall’Agenzia spiega che  “Il software CIM17 consente la compilazione delle richieste di attribuzione del credito d’imposta per gli investimenti nel mezzogiorno, istituito dall’articolo 1, commi da 98 a 108, della legge 28 dicembre 2015, n. 208 e dall’art. 7 quater del decreto-legge 29 dicembre 2016, n. 243, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2017, n. 18) e la predisposizione del relativo file da trasmettere in via Telematica all’Agenzia delle Entrate.” Per utilizzare il software è necessario scaricarlo. Lo stesso software consente, altresì, di predisporre file da trasmettere in via telematica all’Agenzia delle Entrate. Viene ricordato che l’acquisto di macchinari, attrezzature e impianti effettuati dal 1° Gennaio 2016 fino al 31 Dicembre 2019, nelle imprese di Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Molise, Puglia, Sicilia potrà essere agevolato grazie ad un credito di imposta pari al 25% per nelle grandi imprese; 35% nelle medie imprese e al 45% nelle piccole imprese. Per ogni piano di investimento potranno essere erogati un tetto massimo di 15 milioni di euro per le grandi imprese; 10 milioni di euro per le medie imprese; 3 milioni di euro per le piccole imprese.