Roma, 4 Maggio.

L’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) ha  pubblicato sul proprio sito telematico, il 28 Aprile scorso, il comunicato del Presidente Raffaele Cantone del 12 Aprile, relativo le indicazioni fornite dalle stazioni Appaltanti in ordine al perfezionamento di alcuni CIG (Codice identificativo di Gara) di cui risulta difficile reperire gli atti di appalto e l’impossibilità di procedere al perfezionamento del GIG.

“A seguito dell’entrata in vigore della Delibera n. 1/2017, specifica la nota, l’Autorità ha ricevuto numerose richieste in relazione alle modalità da seguire per ottemperare agli obblighi previsti dalle relative disposizioni.”

Il Presidene, ha inteso quindi fornire, con il Comunicato, le indicazioni approvate nella seduta 12 Aprile scorso dal Consiglio dell’Autorità .Specificatamente Cantone scrive “ Per i CIG acquisiti entro il 30 aprile 2011, di importo inferiore a 40.000 euro (non soggetti agli obblighi comunicativi e  contributivi così come dedotti dai vari comunicati del Presidente e delibere dell’Autorità sulla materia) non si applicano le disposizioni di cui alla Delibera n. 1/2017”.

 

(Fonte ANAC www.anticorruzione.it )