Roma, 19 Maggio.

L’Istat, con la nota diffusa ieri, ha comunicato che a Marzo, rispetto a Febbraio, l’indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni ha registrato un aumento dello 0,3%. Nello stesso mese, gli indici di costo del settore aumentano dello 0,2% per il fabbricato residenziale e per il tronco stradale senza tratto in galleria e dello 0,4% per il tronco stradale con tratto in galleria.

L’Istituto di statistica  mette in evidenza che “Nel complesso del primo trimestre l’indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni è aumentato dello 0,4% rispetto al trimestre precedente”.

Su base annua, continua la nota, a Marzo 2017 si è registrato un aumento del 3,0% per l’indice della produzione nelle costruzioni corretto per gli effetti di calendario e un aumento del 6,6% per quello grezzo (i giorni lavorativi sono stati 23 contro i 22 di marzo 2016)”

Per ciò che concerne, su base annua, gli indici del costo di costruzione sono aumentati dello 0,6% per il fabbricato residenziale, dell’1,2% per il tronco stradale con tratto in galleria e dell’1,5% per quello senza tratto in galleria.

A Marzo 2017, il contributo maggiore all’aumento tendenziale del costo di costruzione del fabbricato residenziale è da attribuire all’incremento dei costi dei materiali (+0,8 punti percentuali).

L’Istat, infine, sottolinea che “Il contributo maggiore all’aumento tendenziale degli indici del costo di costruzione dei tronchi stradali deriva dall’incremento dei costi dei materiali sia per quello con tratto in galleria (+1,3 punti percentuali) sia per quello senza tratto in galleria (+1,6 punti percentuali)”.

Dati e fonte Istat www.istat.it