Roma, 11 Aprile.

Il Gse  (Gestore dei Servizi Energetici), con la nota diffusa lo scorso 3 Aprile, ha comunicato che dal 1 Gennaio al 31 Marzo 2017, i dati sui procedimenti amministrativi conclusi e i relativi ai Titoli di Efficienza Energetica (TEE), detti Certificati bianchi, riconosciuti dal GSE e con esito positivo sono stati 1.533, di cui 114 Proposte di Progetto e Programma di Misura (PPPM) e 1.419 Richieste di Verifica e Certificazione dei Risparmi (RVC). La nota specifica che “L’esito positivo delle istruttorie ha generato il riconoscimento di 1.970.538 TEE, quasi il doppio rispetto al primo trimestre dell’anno precedente (in cui si registravano circa 1,1 milioni di TEE)”.

Si ricorda che i Certificati Bianchi, sono titoli negoziabili che certificano il conseguimento di risparmi energetici negli usi finali di energia attraverso interventi e progetti di incremento di efficienza energetica.

Viene, inoltre, evidenziato che  sulla Gazzetta Ufficiale n. 78 del 3 Aprile 2017 è stato pubblicato il Decreto dello Sviluppo Economico dell’ 11 Gennaio 2017 recante “Determinazione degli obiettivi quantitativi nazionali di risparmio energetico che devono essere perseguiti dalle imprese di distribuzione dell’energia elettrica e il gas per gli anni dal 2017 al 2020 e per l’approvazione delle nuove Linee Guida per la preparazione, l’esecuzione e la valutazione dei progetti di efficienza energetica”.

Il Decreto pubblicato in Gazzetta va a determinare le modalità, le condizioni e i criteri al fine di realizzare dei progetti di efficienza energetica negli usi finali e per poter accedere al meccanismo dei Certificati Bianchi.

(Fonte GSE www.gse.it)