Roma, 6 Marzo.

L’Agenzia delle Entrate, lo scorso 1 Marzo, ha diffuso i dati sul mercato immobiliare relativi al quarto trimestre 2016. La nota sottolinea come per il terzo anno consecutivo  il mercato italiano del mattone ha fatto registrare  una crescita a doppia cifra, superando il milione di immobili compravenduti. “un risultato – sottolinea la nota – che non veniva raggiunto dal 2011. Con un incremento del 16,4% degli scambi nell’ ultimo trimestre dell’anno, il 2016 chiude infatti con un +18,4%.”

Nel 2016 l’incremento più alto ha interessato il settore produttivo facendo segnare un+22,1%, seguito dalle pertinenze con +19,2%, dal residenziale  con  un +18,9%, dal commerciale con un+16,6% e dal terziario con un +12,5%.

Per ciò che concerne le grandi città l’Agenzia sottolinea che “il mercato delle abitazioni è stato particolarmente vivace a Torino, che incrementa le compravendite del 26,4%rispetto al 2015, a Bologna (+23,7%), Genova (+22,9%) e Milano (+21,9%)”.

Nonostante un leggero rallentamento dei tassi di crescita nella seconda parte dell’anno, specialmente nelle regioni centrali e meridionali, il 2016 segna un importante risultato nelle compravendite delle abitazioni, con un +18,9% e 528.865 unità immobiliari scambiate.

“La crescita è sostanzialmente omogenea, spiega l’Agenzia, sia nei comuni capoluogo (+18,7%) che in quelli non capoluogo (+19,1%). Rispetto al 2015 aumenta anche l’acquisto della nuda proprietà (+11,5%), più accentuata nei comuni non capoluogo (+12,5%)rispetto ai capoluoghi (+9,5%); mentre un forte rialzo si registra negli acquisti tramite mutuo ipotecario, che aumentano del 27,3%.”

Infine il comunicato evidenzia che “Sono in linea con il settore residenziale anche le compravendite delle pertinenze (+19,2%), riconducibili in larga parte ad immobili al servizio delle abitazioni, come cantine, box e posti auto, che hanno raggiunto 411.003 transazioni.” 

(Fonte e dati: Agenzia delle Entrate www.agenziaentrate.gov.it)