Roma, 16 Febbraio.

Sulla Gazzetta ufficiale n. 33 del 9 Febbraio 2017 è stato pubblicato il Decreto-legge 9 febbraio 2017, n. 8 recante “Nuovi interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016 e del 2017.” Il Decreto porta all’articolo 2  del  Decreto-legge  17  Ottobre  2016,  n.  189, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 Dicembre 2016, n.  229, e va a promuovere “ l’immediata effettuazione di un piano finalizzato  a dotare  i  Comuni  individuati  ai  sensi   dell’articolo   1   della microzonazione sismica di III livello, come definita negli “Indirizzi e criteri per la microzonazione sismica”  approvati  il  13  novembre 2008 dalla  Conferenza  delle  Regioni  e  delle  Province  autonome, disciplinando con propria ordinanza la concessione  di  contributi  a cio’ finalizzati ai Comuni interessati,  con  oneri  a  carico  delle risorse disponibili sulla contabilita’ speciale di  cui  all’articolo 4, comma 3, entro il  limite  di  euro  5  milioni”. Gli indirizzi e criteri per la microzonazione sismica sono effettuati secondo  i seguenti criteri:

  1) effettuazione degli studi e criteri, nonche’ secondo  gli  standard  definiti  dalla  Commissione tecnica istituita ai sensi dell’articolo 5, comma  7,  dell’ordinanza del Presidente del Consiglio dei ministri n.  3907  del  13  novembre 2010, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale  n.  281  del  1°  dicembre2010;

  2) affidamento degli incarichi da parte  dei  Comuni,  mediante  la procedura di cui all’articolo 36, comma 2, lettera  a),  del  decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, entro i limiti  ivi  previsti,  ad esperti di particolare e comprovata specializzazione  in  materia  di prevenzione sismica, previa valutazione dei titoli  ed  apprezzamento della   sussistenza   di   un’adeguata    esperienza    professionale nell’elaborazione  di  studi  di  microzonazione sismica purche’ iscritti nell’elenco speciale  di  cui  all’articolo 34  ovvero, in mancanza, purche’ attestino, nei modi  e  nelle  forme  di  cui  agliarticoli 46 e 47 del Testo unico  delle  disposizioni  legislative  e regolamentari in materia di documentazione amministrativa di  cui  al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445,  il possesso dei requisiti per  l’iscrizione  nell’elenco  speciale  come individuati nel citato articolo 34  e  nelle  ordinanze  adottate  ai sensi del comma 2 ed abbiano  presentato  domanda  di  iscrizione  al medesimo elenco;

  3) supporto e coordinamento scientifico  ai  fini  dell’omogeneita’ nell’applicazione  degli  indirizzi  e  dei  criteri  nonche’   degli standard  di  cui  al  numero  1,  da  parte  del  Centro   per   lamicrozonazione sismica (Centro M S)  del  Consiglio  nazionale  delle ricerche,  sulla  base  di  apposita  convenzione  stipulata  con  il Commissario straordinario,  al  fine  di  assicurare  la  qualita’  e l’omogeneita’ degli studi.”;

Viene, altresì, evidenziato che  “L’affidamento degli incarichi di progettazione, per importi inferiori a  quelli  di cui all’articolo 35 del decreto legislativo 18 aprile  2016,  n.  50, avviene,   mediante   procedure   negoziate   con    almeno    cinque professionisti    iscritti    nell’elenco     speciale”  (articolo 34).

Infine, viene specificato, che All’articolo  14  del  Decreto-legge  n.  189  del  2016,  sono apportate le seguenti modificazioni:   a) al comma 4, dopo le parole: “i soggetti attuatori” sono inseritele seguenti: “oppure i Comuni e le Province interessate”;  b) al comma 5, le parole: “dai soggetti attuatori” sono  sostituite dalle seguenti: “dai soggetti di cui al comma 4”.