Roma, 16 Febbraio.

La Regione Puglia ha stanziato 200 milioni di euro per l’efficientamento energetico relativo ad edifici pubblici, scuole, ospedali grazie a bandi europei con la più alta dotazione finanziaria. La somma è stata stanziata con fondi Por Puglia 2014-2020.

Potranno essere ammessi, interventi con al massimo 5 milioni di euro ed inerenti a: isolamenti murari, sistemi efficienti di riscaldamento e condizionamento. Ciascun Comune o Ente della Regione potrà presentare fino a un massimo di tre progetti per un erogazione di 15 milioni di euro.

Gli interventi previsti potranno essere effettuati su edifici esistenti restaurando l’involucro, le dotazioni di impiantistiche e sistemi di regolazione e gestione, monitoraggio dei consumi energetici e installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili.

L’obbiettivo della Regione  è quello di poter realizzare  immobili ad energia “quasi zero”, del tipo passivo, e sostenibili con installazioni di building automation e domotica. Viene, altresì, specificato che si dovrà arrivare minimo a edifici di classe “C” e saranno premiati i progetti che presenteranno piani per la riduzione di emissioni, progetti innovativi. Infine, anche sul piano economico, verrano premiati piani ottimali per il cofinanziamento.