Roma, 24 Febbraio.

Il 20 Febbraio scorso, il Gestore dei Servizi Energetici,  ha pubblicato, sul proprio sito telematico, il rapporto annuale 2016 attinente i certificati bianchi. Il testo riporta i principali risultati ottenuti dal meccanismo incentivante nello scorso anno. “ I dati dimostrano – scrive la nota–  nel periodo preso in esame, un trend certamente positivo. Sono state infatti presentate 11.709 Richieste di Verifica e Certificazioni (RVC a consuntivo, analitiche e standard) e 815 Proposte di Progetto e di Programma di Misura (PPPM), per un totale di 12.524 istanze”

Viene incrementato del 6% il mercato rispetto alle 11.760 PPPM e RVC avute nel 2015. Inoltre spiega la nota che “Anche i Titoli di Efficienza Energetica riconosciuti hanno fatto registrare un incremento del 10%. Sono stati riconosciuti 5,5 milioni di TEE pari a circa 1,9 Mtep di risparmi energetici.”

Sottolinea, infine, il GSE che “Sulla base dei trend evidenziati, viene stimato un volume potenziale dei TEE, al 31 maggio 2017 pari a circa 7,7 milioni. Il GSE non rileva, pertanto, criticità in merito alla disponibilità di titoli sul mercato per assolvere all’obbligo minimo di risparmio 2016, comprensivo dei residui degli obblighi degli anni precedenti”.

(fonte e dati GSE www.gse.it )

In allegato il rapporto completo del GSE  sui certificati bianchi 2016.