Roma 16 Febbraio

Il GSE (Gestore dei servizi Energetici) ha pubblicato sulla sua homepage il Contatore che consente di visualizzare i principali dati relativi all’andamento del Conto Termico, il meccanismo incentivante regolato dal DM 16 Febbraio 2016. (Il Decreto reca l’aggiornamento delle discipline per l’innovazione dei piccoli interventi di incremento dell’efficienza energetica e per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili  cui al DM 28 dicembre 2012 )

Il Gse comunica che “Dal 31 maggio 2016 sono arrivate al GSE circa 12.200 domande, per un totale di 58 milioni di incentivi richiesti, di cui 34 milioni relativi a richieste inviate in accesso diretto (privati e PA) e 24 milioni attraverso le prenotazioni (solo PA). Queste ultime sono riferibili al periodo agosto 2016 – gennaio 2017”.

Viene altresì comunicato che “Limitatamente agli incentivi riconosciuti in accesso diretto, l’impegno di spesa annua cumulata per il 2017 è di 26 milioni, di cui 23 per i privati e 3 milioni per le PA mentre, per il 2018, è di 6 milioni, di cui circa 5 milioni per i privati e 1 milione per le PA.”

L’impegno di spesa annua riferibile agli incentivi richiesti, puntualizza infine il Gestore dei Servizi Energetici, mediante la prenotazione è determinato all’avvio lavori, per la quota di acconto, e alla conclusione degli stessi per il saldo.

(Fonte GSE www.gse.it )