Roma, 25 Gennaio.

Sono 26.000 le richieste  ammesse all’incentivo del nuovo conto Termico 2.0 al 1° Gennaio 2017. Un totale di 92 milioni di incentivi impegnati. Precisamente 18 milioni realizzati dalle PA e 74 milioni attinenti ai privati. E’ Ciò che comunica il GSE (Gestore dei Servizi Energetici)

Viene specificato che il GSE ha registrato, 10.000 domande per un totale complessivo di 47 milioni di incentivi (27 milioni si riferiscono a richieste inviate in accesso diretto d privati e PA e 20 milioni attraverso prenotazioni effettuate per sole PA).

L’Ente comunica, altresì, che limitatamente agli incentivi in accesso diretto, la spesa annua cumulata per l’anno 2016 è stata di 36 milioni di euro, con 8 milioni di euro per la PA e 28 milioni per i privati. Solo nel mese di Dicembre 2016 sono giunte al GSE circa 2.500 richieste di concessione dell’incentivo che hanno fatto registrare un aumento del 300% a confronto della media rilevata nei primi 4 mesi del 2016 (ovvero 830 domande al mese). Per l’anno 2017 la somma totale è invece di 23 milioni di cui 21 milioni per i privati e 2 milioni riferite alla PA. Viene altresì specificato che l’impegno attinente agli incentivi richiesti mediante prenotazione è riferito alle prenotazioni dell’avvio lavori, per la quota di anticipo e al termine degli stessi lavori per il saldo.