Roma, 6 Dicembre.

Sulla Gazzetta ufficiale n. 283, del 3 Dicembre 2016, è stata pubblicata la delibera ANAC (Autorità Nazionale AntiCorruzione) n. 1190 del 16 novembre scorso recante “Linee guida n. 5, di attuazione del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, recanti  Criteri di scelta dei commissari di gara e di iscrizione degli esperti nell’Albo nazionale obbligatorio dei componenti delle commissioni giudicatrici”.

Le linee guida n. 5, che sono ora di carattere vincolante,  sono state pubblicate dopo la versione aggiornata del parere del Consiglio di Stato n. 1919 del 14 Settembre 2016.

L’Autorità Nazionale Anticorruzione, infatti,  dopo il parere n.1919 del Consiglio di Stato del 14 Settembre scorso, le aveva pubblicate il 23 Novembre scorso così recanti: le linee guida n. 5, di attuazione  del D.Lgs. 18 Aprile 2016, n. 50, “Criteri di scelta dei commissari di gara e di iscrizione degli esperti nell’Albo nazionale obbligatorio dei componenti delle commissioni giudicatrici”.  Si legge infatti sul sito telematico dell’ Anac che sono  state “Emanate dall’Autorità nazionale anticorruzione in via definitiva le Linee guida n. 5, di attuazione del D.Lgs. 18 Aprile 2016, n. 50, ‘Criteri di scelta dei commissari di gara e di iscrizione degli esperti nell’Albo nazionale obbligatorio dei componenti delle commissioni giudicatrici’. Le Linee guida sono state approvate dal Consiglio dell’Autorità del 16 novembre 2016 con la delibera n. 1190. Contestualmente – continua il comunicato – l’Anac, con la Delibera n. 1191 del 16 novembre 2016 ha inviato a Governo e Parlamento l’Atto di segnalazione ‘Proposta di modifica dell’art. 77 del Decreto Legislativo 18 aprile 2016, n. 50. Alla segnalazione è allegato l’elenco sottosezioni dell’Albo nazionale obbligatorio dei componenti delle commissioni giudicatrici.

Con la pubblicazione in Gazzetta vengono quindi confermate, nella versione definitiva, le linee guida dell’ANAC nonostante il parere contrario del Consiglio di Stato.