Roma, 19 Dicembre.

Con la nota del 16 dicembre scorso, l’istat, ha reso noto lo studio sugli investimenti dell’anno  2014  per la protezione dell’ambiente delle imprese industriali. La nota comunica che gli stessi sono diminuiti per il secondo anno consecutivo, con un calo del 19,7% rispetto all’anno precedente, a fronte di un aumento del 6,5% degli investimenti fissi lordi complessivi. L’Istat sottolinea che “La flessione è risultata molto significativa per le imprese piccole e medie (-41,6%) e più contenuta per le grandi (-9,2%).”

 Viene, altresì rilevato, che  sono stati investiti per la protezione dell’ambiente oltre 1,1 miliardi di euro. Tale spesa è stata sostenuta per i tre quarti dalle grandi imprese  con oltre 250 addetti e che hanno investito 853 milioni di euro contro i 264 milioni di euro delle imprese di piccola e media dimensione. “Per ogni addetto, spiega la nota, sono stati investiti in media 294 euro”.

L’istat conclude evidenziando che  gli investimenti sono stati prevalentemente orientati verso impianti e attrezzature di tipo end-of-pipe  con 793 milioni di euro immessi ( -17,2% sul 2013); di entità minore con investimenti di 324 milioni di euro è stata la spesa per impianti e attrezzature a tecnologia integrata che è scesa di oltre un quarto rispetto all’anno precedente (-25,2%).

Dati e fonte istat www.istat.it