Roma, 13 Dicembre.

Lo scorso 1 Dicembre, il CIPE (Comitato Interministeriale per la programmazione economica), ha scritto le “Linee guida per la valutazione degli investimenti in opere pubbliche”. Le linee guida sono il piano operativo fattuale per il programma dello Stato per il  2017 sulle opere pubbliche.

Viene evidenziato che verrà fatta una revisione  delle  opere già pianificate o finanziate in project review con una priorità per le spese a breve termine. Sarà, altresì, prevista una programmazione per il lungo periodo con un piano nazionale che preveda investimenti sui trasporti e sulla logistica (Pgtl) con una valutazione attenta e precisa sulle reali esigenze infrastrutturali necessarie per il Paese. L’impostazione, quindi, non sarà più quella operata negli anni scorsi con la Legge Obiettivo. Verranno redatti, a tal riguardo,  piani annuali di opere da costruire con un analisi attenta che prenderà in esame i seguenti punti: costi, benefici, analisi trasportistiche. Devono essere stilati, inoltre, da parte di Regioni, Città metropolitane, Rtf, Anas ed altri enti, che fossero interessati ad inserire delle opere nelle priorità nazionali,  dei  pertinenti progetti di fattibilità. Viene, altresì, specificato che l’elaborazione del primo documento pluriennale di pianificazione stilerà una valutazione semplificata delle opere da ottemperare. Sarà, infatti, un Decreto del Ministero dei Trasporti a disciplinare le disposizioni sui livelli di progettazione. Le linee guida saranno a breve pubblicate sul sito telematico del Ministero dei trasporti e Infrastrutture.