Roma, 9 Novembre

L’Agenzia  delle Entrate, lo scorso 4 Novembre,  ha pubblicato le informazioni attinenti all’utilizzo del credito d’imposta pertinente al finanziamento agevolato come previsto  Dal Decreto Legge n.189/2016 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.244 del 18 Ottobre 2016 recante “Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto 2016” . La nota spiega che il credito  d’imposta va a tenere conto sia dell’importo del finanziamento sia degli interessi maturati nonché delle spese di gestione pertinenti al terremoto.  L’Agenzia, inoltre, chiarisce che nei casi in cui i contribuenti abbiano ottenuto il finanziamento agevolato, l’erogazione  delle rate per il rimborso debba avvenire tramite l’utilizzo del credito d’imposta maturato dal beneficiario. Viene inoltre sottolineato che i soggetti che finanziano provvederanno a recuperare le somme grazie alla compensazione dal giorno immediatamente successivo alla scadenza di ogni rata di restituzione del contributo. Alternativamente potranno effettuare la cessazione del credito specificandola nella dichiarazione dei redditi relativamente al periodo in cui è avvenuta la cessione.
La nota diffusa conclude sottolineando che per quanto riguarda la trasmissione dei dati “ i  soggetti che  hanno  erogato  i finanziamenti comunicano all’Agenzia delle Entrate,  esclusivamente  in  via  telematica,  gli  elenchi  dei  beneficiari, l’ammontare dei finanziamenti concessi, il numero e l’importo delle singole rate, i dati di  eventuali risoluzioni.  L’invio di questi dati  avverrà secondo  modalità  e  termini  approvati con un successivo provvedimento dell’Agenzia”.