Roma, 17 Novembre.

L’Inail, l’11 Novembre scorso, ha promosso un bando per la verifica  della vulnerabilità sismica di edifici strategici o rilevanti  recante: “Procedura aperta ai sensi dell’articolo 60 del d.lgs 50/2016 – verifica della vulnerabilità sismica degli edifici di proprietà Inail classificati strategici ricadenti nell’obbligo di verifica.” Il Bando, per un importo di 5,6 milioni di euro, è diviso in sei lotti e riguarda l’affidamento di servizi inerenti all’architettura e l’ingegneria. Le ispezioni sugli immobili di rilievo di propietà Inail  che possono avere un ruolo strategico nel corso di una calamità sismica  andranno ad interessare le seguenti Regioni: Lazio, Lombardia, Sardegna, Piemonte, Trentino Alto Adige, Abruzzo, Veneto e Sardegna. La gara per l’affidamento dei lavori comprende opere attinenti alla categoria OS 20B, indagini geognostiche, analisi tecniche, relazioni geologiche e saggi.  Il Bando è aperto a professionisti  associati, società e consorzi che devono essere necessariamente iscritti ai rispettivi albi nazionali previsti dalla legislazione nazionale o (nel caso di imprese) iscritti alla Camera di Commercio. Ai partecipanti viene richiesto il fatturato globale espletato nei migliori tre esercizi degli ultimi cinque anni antecedenti alla pubblicazione del bando e con un importo pari almeno due volte l’importo previsto dal servizio richiesto relativamente al lotto per il quale si intende partecipare. E’ necessario, inoltre, aver svolto negli ultimi dieci anni antecedenti alla pubblicazione del bando lavori di progettazione e adeguamenti di interventi in zone sismiche per un costo economico pari a quello stimato dal bando.                                                                                                                                                                                        Gli interessati devono  inviare le offerte, entro le ore 12,00 del 23 Dicembre prossimo,  a:  Inail – Direzione Centrale Patrimonio – Ufficio Gare Appalti Lavori (4° piano stanza n. 402) – P.le Giulio Pastore, 6 –  00144 Roma.